Giovani

Ognuno in questo mondo nasce con un proprio “mandato” interiore. Il proposito che anima le attività per i bambini e i giovani organizzate all’interno del Lectorium Rosicrucianum, è quello di mantenere i cuori dei bambini e dei giovani aperti al proprio mandato interiore, affinché possano un giorno riconoscerlo e, da adulti, scegliere la propria direzione di vita secondo i principi di indipendenza e responsabilità personali.

Gli eventi legati all’Atrio Giovani sono frequentati principalmente da bambini e da giovani i cui genitori sono Sostenitori o Allievi del Lectorium Rosicrucianum. La partecipazione è volontaria, senza alcun carattere obbligatorio.

 

Attività per l’infanzia e la gioventù (dai 6 ai 18 anni)

Le attività dell’Atrio Giovani comprendono sia incontri nei Templi del Lectorium Rosicrucianum, durante i quali si trattano argomenti riguardanti la vita dell’Anima, sia attività artistiche e ludiche appropriate ad ogni fascia di età. Nel periodo delle vacanze estive si svolgono veri e propri campi estivi destinati ai bambini e ai ragazzi.

I valori a cui si ispirano tali attività sono quelli dell’universalità di un Insegnamento di saggezza divina contenuto in ogni epoca e cultura e in ogni popolo: apertura verso il proprio mondo interiore, tolleranza verso tutti, aiuto reciproco. Tutto ciò contribuisce a mantenere i cuori dei giovani sensibili e aperti al mandato della propria vita, in modo da permettere in età adulta una scelta autonoma e consapevole.

Le attività per la gioventù terminano al raggiungimento del 18° anno di età. Il passaggio del giovane dalle attività per la gioventù al Lectorium Rosicrucianum come partecipante non è però automatico. Il giovane in questione decide se, e in che termini, desidera rimanere il contatto con il Lectorium Rosicrucianum. A tal proposito, ripetiamo che questa scelta deve avvenire in assoluta libertà e autonomia per ogni individuo.

Le attività dedicate alla gioventù sono realizzate e coordinate da allievi volontari del LRC, in un’ottica di confronto e di sostegno attivo, al fine di arricchire lo sviluppo dei giovani.

 

La finalità del Cantiere della Gioventù

Per colui o colei che pratica la visione Rosacrociana della vita, il mandato interiore della propria vita è il risultato della presa di coscienza che l’essere umano è duplice. La sua manifestazione materiale è transitoria, mortale e soggetta alle leggi di questa natura conosciuta, ovvero all’alternanza del bene e del male, dell’amore e dell’odio, della guerra e della pace.  Contemporaneamente, nel cuore di ogni individuo esiste il seme di uno stato d’essere eterno.

Questo seme può crescere e fiorire come una Nuova Anima immortale, la “Rosa” dei Rosacroce, un essere che è costantemente in un contatto molto speciale con la coscienza umana. Il compito dell’esistenza umana è quello di aiutare tale processo, così da poter sperimentare in se stessi l’autentico Spirito Divino e la sua Saggezza.

La voce dell’Anima è molto delicata, e in tenera età si è molto sensibili alle sue suggestioni.  Questa voce parla ad un bambino, o ad una bambina, spontaneamente come un richiamo silenzioso verso una completezza intima e interiore.